sabato 12 novembre 2011

UPDATE

Le vacanze sono finite,purtroppo,ed aimè è arrivato il momento di pensare
ad organizzare la stagione 2012,sò che sembra strano dal punto di vista
di un appassionato che gareggia principalmente durante il periodo estivo
o comunque nella bella stagione ma per un professionista la cosa è ben
diversa e,da ormai un anno,anche molto piu complicata.

Come tutti credo ormai saprete l'Ironman,inteso come circuito
professionistico,ha dal 2011 intrapreso un cammino ben organizzato
verso un ranking individuale che permette,con l'acquisizione di punteggi
ottenuti gara dopo gara,la partecipazione ai due principali campionati
mondiali di half ironman ed Ironman.
Il ranking permette ai primi 50 atleti classificati di aggiudicarsi la
famosa slot che permette la partecipazione alle due gare,va da sè che
essendo l'Ironman il circuito piu prestigioso al mondo,con appuntamento
principale nel famoso Ironman delle Hawaii,tutti gli atleti che ambiscono
ad una posizione redditizia nel ranking debbano necessariamente
partecipare ed ottenere punti nelle numerose gare disseminate nel
mondo.
Da un lato la cosa puo avere avuto secondo me un risvolto molto positivo
sulla professionalizzazione del sistema che in passato vedeva invece
la presenza di un numeroso gruppo di professionisti al mondiale delle
Hawaii la quale slot era stata spesso guadagnata in Ironman secondari
nelle piu ramote location e spesso con alla partenza solo due-tre Pro.
I tempi adesso sono cambiati,fortunatamente,e lotta alla slot è diventata
sia piu complicata che difficile ma soprattutto piu valorizzata.
Capite bene che benchè ci sia un numero massimo di prove dalle quale
ottenere i punteggi (max 4 ironman e tre 70.3) l'assiduità nella partecipazione
puo in questo caso avere successo per una possibile qualificazione,ed atleti
che prima partecipavano al massimo a 2-3 eventi l'anno difficilmente con
questo sistema riusciranno ad ottenere un posto utile nella classifica.
Notiamo tutti quindi una grande programmazione degli atleti professionisti
alla rincorsa dei punteggi,da quelli che si sforzano a gareggiare fino ad i mesi
autunnali benchè stanchi dalla lunga stagione a quelli che magari,vivendo
in paesi caldi,preferiscono puntare sulle gare collocate nei primi mesi dell'anno
fino a quelli che preferiscono concentrarsi solo sulle gare principali e ricche
di punti in modo da ottenere di piu ma con meno "fatica".
Anche io,sfortunatamente,devo adeguarmi a questo sistema e pensare al miglior
modo per puntare alle gare esclusivamente per il risultato e a quelle dove
guadagnare i famosi punti.

Nel 2011 non avevo assolutamente intenzione di partecipare alle Hawaii,anche
nel caso mi fossi qualificato solo per casualità,perchè poco esperto per quella
distanza,secondo me,e perchè proiettato piu verso l'altro mondiale,quello su
distanza 70.3,poi rivelatosi un mezzo fallimento per svariati motivi.

Quest'anno invece,grazie alle esperienze maturate negli ultimi mesi,mi sono
deciso a fare il contrario e tentare quindi di qualificarmi tra i primi 50 atleti
al mondo ed essere cosi alla partenza di questa tanto "magnificata"gara
a Kona.
Da dove partire?e' stata la mia prima domanda.Certo che devo fare i punti
ma non voglio certo rischiare di sacrificare troppo i risultati causa la
stanchezza alla rincorsa,di questi punti (tipo il 2011 che dopo aronamen 70.3
ho partecipato all'Ironman Uk oppure i tre mezzi Ironman in 3 settimane:
Castiglione della Pescaia.Campionato del mondo Las Vegas e 70.3 Cancun)
......assolutamente no!Quest'anno vorrei cercare di arrivare alle gare ben
preparato e fresco,sfruttando al massimo le mie possibilità e magari
optare per l'ultima delle 3 soluzioni descritte sopra,gare giuste con molti
punti ed,eventualmente,ripiegare poi su qualche prova aggiuntiva per
scalare posizioni nella peggiore delle ipotesi.
Ci riuscirò?...sicuramente si ma certo è che quest'anno vorrei partire
con molte piu ambizioni alle gare,sperando come sempre di non avere
problemi dell'ultimo momento ed arrivare finalmente a mostrare il mio
vero valore.
Ho già pensato alla prima gara e la mia preparazione "soft" è già iniziata
da qualche giorno,all'80% sarò al 70.3 South Africa il 22 Gennaio,
si parte presto quest'anno lo sò ma proprio per il discorso risultato/reddito
questa garà si adatta sicuramente alle mie caratteristiche piu che tante
altre magari piu comode perchè in Europa e in un periodo piu congeniale
per quanto riguarda la nostra situazione metereologica.
Ho deciso cosi di iniziare a farci un pensierino e necessariamente iniziare
a prepararla quanto meglio possibile.

1 commento: