giovedì 4 agosto 2011

IRONMAN UK - 4th

Una delle cose che ho sempre odiato nella vita è quella di vivere con il rammarico.
Quasi una sofferenza.
E uno dei motivi per i quali 27 mesi fà sono entrato nel mondo del triathlon è proprio
perchè ero rammaricato dall'esperienza avuta come ciclista professionista.
Sono sempre stato convinto che avrei dovuto dare ed ottenere di piu dallo sport
e cosi, dopo tre anni di inattività totale, decisi di intraprendere questa dura
quanto affascinante strada che mi ha portato di nuovo a sognare di potermi
togliere quelle soddisfazioni sportive che fin da bambino avevo sognato.

All'ironman Uk il rammarico si è rifatto vivo

La cronaca.

Nuoto,

all'altezza delle mie aspettative,che non erano poi cosi buone vista la mia
poca voglia di coltivare questo sport durante la settimana!!...a 5 minuti dal
primo,che per me può anche andare bene.

Bici e T2,

prima di partire perdo 30-40 secondi nel cambio dal nuoto,il bagno era una
tappa obbligata purtroppo.
Parto tranquillo in bici,conscio ormai della mie qualità ciclistiche.Riprendo come al
solito un bel po di gente e al 40°km circa uno di quelli da tenere a vista,Nick
Saunders che sembra che viaggi bene ma in realta,una volta superato,sparisce
dietro di me in breve tempo.
Attenzione adesso,arrivo ad un incrocio/rotonda,alcuni birilli che non "dicono" nulla
e un polizziotto/volontario..che "non dice nulla" pure lui cosi,tutto nell'incoscio,
scelgo la sinistra (ero ad alta velocità ed era difficile capire dove andare)
Dopo 2-300 mt ho l'impressione che la strada sia un po deserta,cosi decido di voltarmi
indietro per guardare l'incrocio appena passato.
Ecco che vedo Saunders che passa e và dritto!!! "Caspita" dico "ho sbagliato
strada!!!" Cosi torno indietro e mi rimetto su quella giusta.
Operazione quantificabile in 40" max 50'',regalati!
Dopo 1-2 km riprendo Saunders e lo salto di nuovo,sono ora in 3a posizione.
Viaggio bene e mi alimento alla perfezione.Arrivo al 9o°km e ho 2h22' sul
conta km,"non male dico",tenendo conto che il record della gara era 4h53'
penso,"se continuo cosi si mette bene ma...meglio stare calmi,c'è una maratona
che mi aspetta e VOGLIO CORRERLA BENE."
Cosi continuo tranquillo, navigando con un passo "sereno e piacevole",per
cosi dire........ma ecco il "dramma"!
Mi stò avvicinando ad uno dei "2000" incroci trovati nel percorso quando, davanti
a me,vedo una fila di 4-5-6 macchine in attesa di oltrepassare lo stesso mio incrocio.
Il poliziotto/volontario,(gli artefici di tutto),indica ,gesticolando,di andare a
sinistra ed io,divincolandomi tra le auto ferme,seguo le sue indicazioni.
Dopo circa 1 km mi trovo delle auto nel mezzo e ,dopo 2 forse, un semaforo senza nessuno!!
Niente polizziotti barra volontario!! e niente freccette Ironman che indicano la strada!
"Caspita dico,stai a vedere che ho sbagliato ancora strada!!"
Torno "a tutta" indietro e arrivato all'incrocio e vedo sfrecciare atleti nell'altra direzione.
Non potete capire l'amarezza e psicologicamente sono crollato in quel momento.
Ripensadoci poi, ho capito che la freccia Ironman non si vedeva perchè coperta dalle
auto ferme in coda e l'indicazione del poliziotto non era per me ma per le auto che
dovevano uscire dal percorso.
Certo io dico,ma quando tu poliziotto vedi uno che ti passa sotto gli occhi a due
metri una parola non la puo dire se vedi che và dalla'altra parte?Visto anche
il casino che c'èra a quell'incrocio per causa tua!!!!?????
Da qui con la forza di non sò cosa riprendo il mio passo e provo a farmi coraggio
ma non è finita.Dopo 10-20 km ecco che uno degli age group che stavo superando
su una curca mi fà una bel movimentone a destra secco e mi butta per terra
"Noo"dico,"Allora non è proprio giornata!"
Mi rialzo,controllo me e la bici,rimetto la catena e riparto.
Che devo dire,menomale che poi la frazione bici è finita,altrimenti chissà quante
ancora me ne potevano succedere!
Km totali sul mio conta km in T2? 186,come da foto,piu caduta ecc...
Viaggiavo ad una media di 36-38 km/h,a seconda dell'altimetria,e mi sono ritrovato
in quel tratto con una media di 28km/h...(come da link al punto 5 purtroppo
tutto in miglia......(CLICCATE sul mio nome dopo aver aperto il link.
Questo per dimostrare che cosa dico è la verità.

Ipotizzando che viaggiassi ad una media di 36km/h avrei perso 10 minuti,
di tempo e moltei energie fisiche e psicologiche,cosi...regalati/e.

Maratona.(e la faccio breve)
La maratona è stata molto dura ma come del resto lo sono tutte in un'ironman.
Il mio tempo:2h49 (thank you NEWTON)

non è molto reale secondo me perchè dovrebbero
esserci un paio di km in meno.Dall'altro lato però la maratona aveva
350mt di dislivello, tanti,e quindi sono contento,anche perchè gli
altri non è che abbiano corso cosi tanto piu forte di me,o meglio, un
paio si ma per me va bene,i miei tempi sono in linea anche con quelli delle
precedenti edizioni e soprattutto posso dire che al mio terzo ironman ho
finalmente capito come si corre bene.
Ho corso con la testa e con il cuore,visto tutto quello che mi era successo.
Ho lottato contro la fatica e la sfortuna finendo in quarta posizione finale.

Risultato?

Arrivato 4°,

a 20 secondi dal 3°,

a 10 minuti dal secondo,

2 errori di percorso,

1 caduta,

Posso togliere dieci minuti dal tempo totale e dire che potevo arrivare io 2°!!!!!

Non non si può......

E dunque ecco.... come si è ripresentato il rammarico.

3 commenti:

  1. In Francia, le gare bisogna farle in Francia! Dove anche l'ultimo dei passanti ti fa il tifo e ti indica la strada giusta!!!! Comunque... complimenti lo stesso :) Qual è la prossima?

    RispondiElimina
  2. usa questo rammarico per spaccare alla prossima gara!! ma comunque ricorda che sei arrivato quarto ad un ironman internazionale nonostante le sfighe...mi sa che tra poco ti si vedrà a Kona!!!
    complimenti per il blog ed i successi!
    ps: Fulvio mi aveva detto di recente che andavi forte!!!

    RispondiElimina
  3. Cacchio che scuolo Domenico!!!

    Forza e a testa bassa..... ma sempre con la testa!! :-)))

    Ciao grande!

    RispondiElimina